Skip to main content
Il whistleblowing

Il whistleblowing: la segnalazione di presunto illecito

Scade il 17 dicembre il termine concesso alle aziende per dotarsi di canale di un segnalazione interna relativo agli illeciti rilevati ovvero il whistleblowing. Vediamo quindi di cosa si tratta.

Cos’è il whisteblowing

Il whistleblowing, o segnalazione di un presunto illecito, è un sistema di prevenzione della corruzione che è stato introdotto dalla legge n. 190 del 6 novembre 2012, “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella Pubblica Amministrazione”.
Il termine “Whistleblowing” significa letteralmente “soffiare nel fischietto”.
Dietro a questo strano termine c’è la necessità di rafforzare la tutela del dipendente nel momento in cui segnala alle autorità preposte le condotte illecite di cui è venuto a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro nelle attività della pubblica amministrazione o delle aziende.

Termini e condizioni

Entro il prossimo 17 dicembre 2023, anche i soggetti privati, che nell’ultimo anno hanno impiegato mediamente meno di 250 lavoratori subordinati (fino a duecento quarantanove), sono tenuti ad istituire il canale di segnalazione interna degli illeciti come è previsto dalla legge, con il decreto legislativo 10 marzo 2023, n. 24. (in esecuzione della legge delega 4 agosto 2022, n. 127, è stata data attuazione alla direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento e del Consiglio, del 23 ottobre 2019).
Il principio della tutela della riservatezza dell’identità del dipendente autore della segnalazione ha acquisito molta importanza in Europa negli ultimi anni, soprattutto con la Direttiva UE sulla protezione dei segnalanti, che impone di implementare canali di segnalazione interni attraverso i quali dipendenti e terze parti possono segnalare in modo anonimo atti illeciti.

Software per gestione del whisteblowing

Se desiderate introdurre in azienda un sistema flessibile in base alle esigenze aziendali, che garantisca assoluta riservatezza sull’identità del segnalante e ottemperi il trattamento dei dati nel rispetto del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), abbiamo la soluzione che fa per voi.

Contattate il nostro team commerciale per tutte le informazioni necessarie.