Skip to main content
fattura proforma

La fattura proforma

La fattura proforma è un documento senza valore fiscale che viene emesso prima dell’emissione della fattura vera e propria e serve ad attestare la correttezza dei dati fiscali e delle condizioni economiche applicate alla merce oggetto della vendita. Viene usata anche per richiedere il pagamento al cliente prima di finalizzare la fattura ed è utile per correggere eventuali errori prima che un documento ufficiale abbia effetto.

Contenuto della fattura proforma

L’aspetto è il medesimo di una fattura fiscale ma dovrà contenere necessariamente la voce “fattura proforma”, va da se che dovrà seguire una numerazione indipendente.

Nel piè di pagina sarà riportata la seguente dicitura: “Il presente documento non costituisce fattura valida ai fini del DPR 633 26/10/1972 e successive modifiche. La fattura definitiva verrà emessa all’atto del pagamento del corrispettivo (articolo 6, comma 3, DPR 633/72).”

Perché è utile

Essendo un documento sprovvisto di valore fiscale non genera obblighi per la determinazione dei ricavi e per la liquidazione Iva.

È possibile emettere la fattura definitiva solo dopo che il cliente ha eseguito il pagamento. Dopo aver ricevuto il pagamento per una fattura proforma, bisogna provvedere all’emissione della fattura fiscale.

Grazie alla proforma è possibile ridurre emissioni di note di accredito derivanti magari da variazioni o errate imputazioni di prezzi che sarebbero invece necessarie in caso di emissione della fattura fiscale.

La fattura proforma in E2000

E2000, attraverso un modulo specifico, permette di emettere questa fattura partendo dai seguenti documenti:

– DDT

– Ordini cliente

Dispone di una funzione di stampa in prova e in definitiva. Quando si conferma la definitiva la numerazione cambia automaticamente e viene assegnato il primo numero disponibile nella serie.

È così possibile inviarla ai propri clienti.